“TAC DENTALE CONE BEAM ORTOPANORAMICA.”

— Gruppo Da Vinci Civita Castellana—

Che cos’è La TAC Dentale “Cone Beam” Ortopanoramica

La TAC dentale Cone Beam rappresenta un’importante innovazione nel campo dei sistemi di acquisizione tomografici e delle ricostruzioni volumetriche: consente una valutazione tridimensionale dell’arcata dentaria, una precisa valutazione della densità dell’osso, la perfetta localizzazione del canale mandibolare del foro incisivo e del seno mascellare.

Il Poliambulatorio Da Vinci si avvale della tecnologia “Scanora 3D”, un sistema compatto CBCT per l’imaging diagnostico della regione dento-maxillo-facciale, in grado di abbinare all’imaging panoramico standard la modalita’ 3D a fascio conico (e viceversa), in modo automatico, offrendo quindi una versatilità superiore rispetto alle apparecchiature tradizionali.

È possibile selezionare il volume d’immagine adeguato a ciascuna attività diagnostica specifica: sono disponibili fino a quattro campi visivi (FOV), ideali sia per indagini su singoli impianti ed esami dentali localizzati che per lo studio dell’intera area maxillo-facciale completa delle vie aeree.

L’uso di un apposito sensore panoramico dedicato permette l’acquisizione di immagini panoramiche tradizionali, a campo intero, di qualità superiore.

L’immagine panoramica dentale fornisce un quadro generale dell’intera dentizione e dell’area della mascella.

Presso Poliambulatorio Da Vinci vengono effettuati ad integrazione diagnostica, anche esami di Teleradiografia del cranio in proiezione postero-anteriore e latero-laterale.

Il sistema Scanora 3D e’ dotato di una poltrona completamente motorizzata che consente un posizionamento stabile del paziente. Inoltre abbina basse dosi di esposizione, imaging rapido e accuratezza elevata.

È compatibile con i principali sistemi di guida di perforazione e di navigazione chirurgica e l’esame finale ottenuto e’ offerto sia su stampa in pellicola sia su supporto digitale di facile consultazione da parte dello specialista.

Inoltre è possibile effettuare l’esame ortopanoramico in modalità pediatrica con dose di radiazioni adeguata per i più piccoli.